Annuncio pubblicitario

Gioia Tauro, al via il restauro del museo Mètauros: collezione visitabile negli spazi de “Le Cisterne”

22 Dic 2021 | Ambiente e Territorio

“Il Museo Archeologico Mètauros a Gioia Tauro (RC) è temporaneamente chiuso al pubblico in funzione dell’imminente avvio dei lavori di restauro dello storico Palazzo Baldari, sede attuale del Museo oltre che della Biblioteca Comunale”. Lo comunica Angelina De Salvo, responsabile ufficio stampa e comunicazione istituzionale della Direzione Regionale Musei Calabria che precisa: “Nell’ambito della Convenzione di valorizzazione con il Comune di Gioia Tauro, il Museo sarà riallestito e riaperto al pubblico in una sede temporanea, presso gli spazi dell’immobile storico “Le Cisterne”. Durante questo periodo verrà garantita la continuità dell’offerta museale per il perseguimento di intenti comuni finalizzati alla valorizzazione sinergica del patrimonio culturale gioiese”.

La riapertura del Museo a Palazzo Baldari è prevista alla fine di gennaio 2022.

Palazzo Baldari, sede originaria del Museo Archeologico Mètauros, sarà così completamente restaurato grazie al progetto di intervento attuato dall’amministrazione comunale – Linea d’intervento 5.2.1.1. del POR FESR 2007/2013, progetto: “Completamento Palazzo Baldari, Palazzo S. Ippolito, Palazzo Fallara. Ristrutturazione e adeguamento a polo culturale e museale” – per un importo complessivo di € 600.000.

“Il progetto di restauro e adeguamento degli impianti – conclude Angelina De Salvo – sarà effettuato in accordo con la Direzione del Museo afferente alla Direzione Regionale Musei Calabria del Ministero della Cultura, per il perseguimento di intenti comuni in un percorso di valorizzazione, potenziamento e miglioramento dell’offerta culturale, nonché di tutela del patrimonio architettonico e storico”.

Ti potrebbe interessare…