Annuncio pubblicitario

L’equinozio alle Terre di Lucagnana con l’evento “Semina un intento, crea la tua arte”

16 Set 2020 | Ambiente e Territorio

C’è un luogo, nel cuore delle verdi campagne reggine, sulla collina del quartiere di Gallina, che è diventato un luogo dell’anima, raggiunto da persone che vengono da ogni parte del mondo: sono le “Terre di Lucagnana”, un fazzoletto di paradiso, affacciato sull’Etna e i cangianti colori dello Stretto di Messina.

Qui Caterina Modafferi, naturopata, ha trasformato un verde appezzamento familiare in un laboratorio di esperienze, arte, artigianato, incontro e “rinascita”.

Caterina vive in queste Terre, in splendida osmosi con quanto l’universo mette a disposizione per donare energia, cura, amore a chi voglia intessere un nuovo dialogo con la Natura.

Le attività delle Terre di Lucagnana sono scandite dai tempi delle stagioni ed infatti il prossimo momento di incontro con la natura è naturalmente fissato per l’ormai imminente equinozio d’autunno.

Qui ogni più piccola erba viene utilizzata e trasformata per diventare balsamo, cura, strumento di benessere attraverso una attività di studio e riconoscimento che poi si offre agli altri, attraverso momenti di condivisione e formazione sul campo.

“Semina un intento crea la tua arte”: è questo l’invito per il prossimo 20 settembre, quando nelle Terre di Caterina si celebrerà questo naturale, intimo passaggio di stagione chiamato Equinozio.

“Quest’anno – spiega la naturopata – per estendere il piacere dei sensi durante la giornata potrete ammirare una Mostra d’arte e artigianato artistico, allestita da artisti contemporanei locali. Così, immersi nella natura, antichi saperi si riveleranno, danzanti in armonia con la bellezza. Durante la giornata imparerempo a riconoscere le erbe selvatiche e le loro proprietà, il loro uso per la cura della persona e per il nostro benessere. La natura ci mette tanto a disposizione, praticamente tutto, ma ignoriamo spesso come poterne avere vantaggio”.

“In questa occasione – continua – sarà tramandata anche l’antica tradizione della “tessitura dell’intento”. Entreremo in contatto con gli elementi della natura, e ad ognuno verrà data una lettura personalizzata. Al crepuscolo accenderemo un falò per bruciare i fardelli inutili…come foglie secche”.

“Ogni partecipante porterà fili di lana colorati, almeno di 4 colori. E domenica ci saremo a celebrare l’equinozio D’autunno in sinergia con madre terra, immersi nel verde RiConosceremo e raccoglieremo le erbe spontanee  che useremo per la nostra cura e bellezza”.

Perchè durante l’equinozio? “Perchè l’Equinozio è il momento in cui raccogliamo gli ultimi frutti della Stagione della Luce e ci prepariamo a rientrare nella Profondità della nostra Anima. Autunno è anche tempo di semina – spiega Caterina – e come il contadino affida alla terra i semi e si prepara alla cura e all’attesa, così noi sceglieremo un intento da seminare, da curare e da far germogliare dentro di noi in questo tempo autunnale, per raccoglierne i frutti quando questi giungeranno a maturazione”.

“Coltiviamo e celebriamo i nostri talenti seguendo le antiche tradizioni – ci dice la naturopata reggina – raccoglieremo erbe e germogli, verrà trasmesso il loro uso per la cura del corpo e dell’anima. Mentre, con la tessitura dell’intento, porteremo dentro di noi una semina interiore, raccogliendo energia positiva, naturale, per poter curare e far maturare le nostre scelte profonde per vivere in armonia con noi stessi e con ciò che ci circonda”.

Ecco il programma della giornata:

Ore 10, 00
Riconoscimento e raccolta delle erbe spontanee D’autunno, tra storia leggenda ed uso.
Ore 13,00
Pranzo condiviso
Ore 15,00 Tessitura dell’intento.
Tisana e dolce offerto dalla casa delle erbe
Al crepuscolo si accenderà il falò per bruciare  fardelli inutili
E la semina dell’intento sarà accompagnata da una Mostra di  artisti e artigiani del territorio reggino.

“A fine giornata – spiega infine Caterina – porteremo a casa il nostro mandala per ricordarci ogni giorno ciò che il nostro cuore sta chiedendo”.

Per l’iniziativa è obbligatoria la prenotazione entro venerdì 18 settembre

Ingresso mostra libero

Per info e prenotazioni:
Caterina 3285576336
Tania 329.9870874 (Per info riguardanti la mostra)
#CasadelleerbeTerrediLucagnana 

Per arrivare alla Casa delle Erbe
~Prendere indicazioni per Gallina.
~Arrivati al paese, seguire indicazioni che portano all’agriturismo Rudi.
~Arrivati nella strada sterrata, anziché scendere nell’agriturismo, prendere la strada di destra e proseguire dritto.

https://www.facebook.com/pages/category/Health-Beauty/Casa-Delle-Erbe-Terre-Di-Lucagnana-915939698555212/

Ti potrebbe interessare…