Annuncio pubblicitario

Consiglio dei Ministri n. 83, avviato piano nazionale di ripresa e resilienza

9 Dic 2020 | Politica

l Consiglio dei Ministri si è riunito lunedì 7 dicembre 2020, alle ore 12.50, a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.

Il Consiglio dei Ministri ha avviato l’esame del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e delle disposizioni volte ad assicurarne l’attuazione.

Il Piano nazionale dovrà dare attuazione, nel nostro Paese, al programma Next Generation EU, varato dall’Unione europea per integrare il Quadro finanziario pluriennale (QFP) 2021-2027 alla luce delle conseguenze economiche e sociali della pandemia da COVID-19.

Il programma ha l’obiettivo di sostenere le riforme e gli investimenti, anche in vista della transizione verde e digitale, al fine di agevolare una ripresa duratura, sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, di migliorare la resilienza delle economie dell’Unione e di ridurre le divergenze economiche fra gli Stati membri.

Il Consiglio dei Ministri è terminato in anticipo alle ore 17.15, in conseguenza della necessità di provvedere alla sanificazione della sala ove si svolgono le riunioni. Il Ministro dell’interno, Luciana Lamorgese, aveva effettuato infatti, la mattina un tampone di routine e nel corso del Consiglio dei ministri, è venuta a conoscenza del risultato positivo.

Appresa tale informazione, il Ministro Lamorgese ha lasciato la riunione del Consiglio dei Ministri, che è stato per questa ragione immediatamente sospeso e di seguito concluso.

Il Presidente Conte ha precisato che “Il Consiglio dei Ministri si svolge con tutte le precauzioni necessarie. In particolare, tutti i Ministri indossano le mascherine per l’intera durata delle riunioni e mantengono le distanze interpersonali previste. Inoltre, è assicurata costantemente la piena aerazione della sala del Consiglio che, già in questi minuti, viene sanificata dal personale addetto.

In ogni caso, in via cautelativa, i Ministri Luigi Di Maio e Alfonso Bonafede, che in Consiglio siedono rispettivamente alla sinistra e alla destra del Ministro Lamorgese, hanno già comunicato l’intenzione di sottoporsi volontariamente alla misura dell’isolamento fiduciario.

Si aggiunge, infine, che tutti i Ministri si sottopongono regolarmente a controlli sanitari per la prevenzione del contagio da COVID-19″.

L’esame del Piano, pertanto, riprenderà nella prossima riunione del Consiglio.

Ti potrebbe interessare…