Annuncio pubblicitario

11 settembre. Una data per due drammi da non dimenticare: Golpe cileno e attentato alle torri gemelle

11 Set 2020 | Approfondimenti e Opinioni

La riflessione del Procuratore Ottavio Sferlazza a partire da Lelio Basso e da “Quel socialismo che deve edificarsi sulla partecipazione effettiva delle masse”.

di OTTAVIO SFERLAZZA*

Ricorrono oggi due drammatici anniversari della storia mondiale: il golpe cileno del 1973, che violentò un popolo che aveva fortemente voluto un governo democratico di forte rinnovamento, e gli attentati terroristici negli Stati Uniti del 2001, che causarono quasi 3.000 molti, innumerevoli feriti ed una lacerazione profonda della coscienza democratica.

L’attacco alle Torri gemelle, oggi ricordato nei titoli di testa di giornali e telegiornali, è una atroce tragedia ancora viva nella memoria nostra e di tutti. Il golpe di Pinochet per la grande stampa sembra entrato in un cono d’ombra. All’indomani del colpo di stato cileno, Lelio Basso si mobilitò immediatamente per denunciare a livello internazionale i responsabili delle violazioni dei diritti umani e dell’abrogazione dello stato di diritto attraverso il Tribunale Russell II, già convocato per esaminare gli abusi perpetrati dalla dittatura brasiliana dal 1964.

Qualche giorno dopo il golpe, Basso ricordò su “Rinascita” il presidente Salvador Allende, che aveva conosciuto a Santiago del Cile: «La qualità che mi parve di sentire emergere in lui in quel primo colloquio – ne ebbi conferma nei colloqui che ebbi successivamente con Allende, quando tornai in Cile, gennaio di quest’anno – mi parve proprio questa: una straordinaria sensibilità. Sentiva profondamente le ingiustizie del suo paese e partecipava in maniera totale alla difesa degli oppressi, delle vittime, degli sfruttati. Questa sua grande sensibilità lo rendeva capace di avvertire l’urgenza dei problemi e dei bisogni del suo popolo. […] Era un democratico, ma lo era non solo perché, come tutti dicono, rispettava la Costituzione e le forme legalitarie. Lo era in un senso molto più profondo: Allende sapeva che il socialismo deve edificarsi sulla partecipazione effettiva delle masse».

*Procuratore Capo della Procura della Repubblica di Palmi

Ti potrebbe interessare…